Google+ Followers

sabato 5 ottobre 2013

Stanotte, la mia prima eutanasia. L'ho fatta...con la mano ferma ho fatto quell'iniezione, ho visto i suoi occhi pian piano chiudersi, quello sguardo perso e spaventato che finalmente trovava un po di riposo, con il fonendoscopio ho sentito il suo cuore battito dopo battito rallentare fintanto che non c'è stato il silenzio...
Ho cercato di essere distaccata, di guardare la scena da fuori...lì per lì sono stata brava, ora mi sento strana, intontita...Ho ucciso un essere vivente.
So che le motivazioni sono state più che giuste, ma la mia anima non lo accetta ugualmente.

2 commenti:

  1. Da bambina ho sempre sognato di fare la veterinaria un giorno. Poi mi sono resa conto che avrei dovuto affrontare anche episodi di questo tipo e per me sarebbe davvero troppo.
    Se tu hai messo fine alla vita di un essere vivente, sicuramente hai dimostrato coraggio. Da una parte ti ammiro. Ma penso che sia normale che ti senta intontita dopo questa esperienza.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Concordo con Barbara: per fare quel gesto hai dovuto dimostrare coraggio.
    E' un'azione terribile, soprattutto per chi ha deciso di dedicare la propria vita alla cura e alla tutela degli animali.
    Sarebbe stato strano se tu fossi rimasta impassibile.

    RispondiElimina