Google+ Followers

giovedì 19 settembre 2013

Vi è mai capitato di invidiare il normale rapporto che le persone hanno con il cibo? a me succede di continuo.
Tanto per intenderci: ieri ho passato una giornata di fuoco, sono stata in giro dalle 7.30 del mattino fino alle 20.30. Ho mangiato due mele. una ad ora di pranzo, insieme ad un insalata mista, una verso le 18.30. Mentre tornavo a casa ho iniziato a rimuginare sulle due mele. cavolo, ben DUE mele in un solo giorno...sono esagerata, potevo contenermi.
Poi per un secondo ho ripensato ad una conversazione avuta con una mia amica qualche giorno fa... mi raccontava di una festa, e tra una cosa e l'altra ha detto che ha mangiato 5 fette di pizza all'americana (oltre a vari antipasti e cose varie e bibite associate). Avete presente una di quelle fette? sono alte circa 3 centimetri, con un impasto fatto più di strutto che di farina e coperte da una cascata di condimento vario.

                                (foto reale: ecco di cosa parlo in media xD)

Perchè cavolo io devo andare in paranoia per due mele e le può in tutta tranquillità mangiare cosi?
Sono consapevole che il problema è il mio e che sono io la strana. Ammetto di provare pura invidia. Questo cavolo di dca ti spappola il cervello. Si parla tanto di alimentazione intuitiva, mangia quando senti fame ecc, ma la verità è che queste malattie sono come dei virus che si annidano tra i neuroni e pian piano li plasmano a modo loro...per il mio corpo 2 mele erano considerate realmente troppo. una persona sana non si ricorda neanche se in una giornata ha mangiato 2 mele. La mia domanda è: cambierà mai tutto questo? a voi l'ardua sentenza.

Per il resto la giornata di ieri è stata piuttosto faticosa, infatti ieri alle 22.00 sono crollata tra le braccia del mio amore davanti alla tivù. Il mio "lavoro" (o meglio sfruttamento, di questo vi parlerò un altra volta xD) è fisicamente e mentalmente stressante, mi sento un treno in corsa e vorrei solamente premere il freno d'emergenza per riposare un po. Non vedo l'ora che arrivi il weekend (sempre se così potrò definirlo) perchè ho bisogno davvero di stare un attimo con me stessa, con il mio mondo, con le cose che amo  e prendere fiato.
Ora vi saluto,la mia corsa continua.
Grazie a tutte voi che trovate un minuto nella giornata per leggermi, spero di ricambiare.

DA di ieri
Colazione: latte scremato e caffè, 3fette biscottate con marmellata di mirtilli bio
Pranzo: insalata mista+mela
Spuntino:mela
Cena: cavolfiori bolliti+ petto di pollo arrostito+ 3 cracker galbusera.


4 commenti:

  1. Sai, anche io invidio tantissimo le persone che hanno un rapporto sano con il cibo, le nostre coetanee che mangiano tranquille la merenda a scuola, pizza a cena, bevono le bibite, e semplicemente mangiano normale. Invidio le persone che mangiano normale, e io tuttini giorni vedendo i miei genitori che si alimentano da persone normali, ci rimango male, , penso a questa malattia e a tutto ciò che ci ha tolto.
    Dovremmo andare a riprendercelo...
    Ti stringo forte e ti capisco...
    Non preoccuparti, era frutta, solo zuccheri, li bruci facilmente.

    RispondiElimina
  2. Ti capisco tantissimo. Io posso considerarmi guarita dalla bulimia (di cui ho sofferto per più di 5 anni), ma la mia psicologa mi ha detto che mi porterò dietro gli strascichi per tutta la vita.
    E penso che sia davvero così. Io adesso ho imparato a reprimere quasi sempre i sensi di colpa e a vomitare saltuariamente, per questo mi consideri guarita. Ma il mio rapporto con il cibo rimane comunque poco normale.
    Anche io so, come te, che mangiare la pizza o altri cibi molto calorici rientra comunque nella normalità e invidio tanto che riesce a farlo a cuor leggero.
    A volte mi sforzo di mangiare la pizza ma non riesco mai a finirla e comunque i sensi di colpa mi divorano.
    Oppure la pasta. Io la AMO, ma non riesco mai a mangiarla in chissà che quantità perché mi fa paura. E quando vedo che le persone attorno a me ne mangiano un bel piattone, mi viene da piangere.
    Se il lavoro ti stanca prenditi tutto il tempo che ti serve e dedicati a te stessa. <3
    Un bacio

    RispondiElimina
  3. Mi piace tantissimo il titolo del tuo blog! E' quello che capita anche a me, e l'ho capito solo da poco.. Io non so sfogare l'aggressività, non so parlare in faccia alla gente se c'è qualcosa che non va, non so affrontare i problemi, non so condurre dei litigi, non so urlare, non so insultare, non so rispondere male, non so dire quello che penso, non so dare una spinta o uno schiaffo, non sono disposta a perdere le persone, e neanche a rischiare di farlo. E tutta l'aggressività, l'odio, la rabbia, il rancore, la frustrazione, la delusione, la tristezza.. Sfogo tutto dentro di me, su di me. Cibo, vomito, restrizioni, digiuni, sport... E tutto questo è distruttivo, fa solo del male. Fisicamente e psicologicamente.
    Mi dispiace tanto che tu debba sentirti in colpa per 2 mele, a volte capita anche a me, magari non con la frutta ma con le gallette di riso. 1 è ok, 1 e mezza sono tollerabili, 2 in un pasto sono troppe. Spero che tutto questo possa cambiare un giorno...Da oggi ti seguo. un bacio

    RispondiElimina
  4. aaaaaaaaaaah anche io le invidio tantissimo!
    le mie amiche (magre, tutte!) fanno le serate schifezze al mac. Anche io le facevo con loro quando ero grassa (perché sono sempre stata grassottella)...e anche lì le invidiavo, perché loro potevano far quelle cose ed essere belle e magre, e io no?!
    e adesso se mangio qualcosa in più della mia "dieta sana" quotidiana, penso subito a quante calorie devo non mangiare il giorno dopo per recuperare...

    RispondiElimina